Autore: Pasquale Caliri

Chi ama il cuoco in pigiama?

Come nella cucina di casa si consuma il dramma di una carbonara col mocio sullo sfondo. La nouvelle vague in vestaglia e mestolo ha contagiato lo chef  solitario in tempo d’emergenza. Se l’impiegato fa...

Il popolo sceglie sempre Barabba

In nome della caccia all’untore si abdica dalla saggezza e non si tutela la “debolezza” In principio fu il cinese, poi il milanese, il fuorisede, il runner, quello che passeggia col cane, il vicino...

Messina: il rusti e mancia ha vinto

Neomelodici del pensiero politico non distinguono i luoghi dai sughi. Non la Madonnina ma una griglia. Piena di arrosto. Il fumo ha preso il posto del Maestrale, la città ai suoi simboli. È la...

Spostatevi bestie

Messina, la politica del fare sceglie di deportare. La proposta sa di porcata: deportiamo i cani di Via Don Blasco e canili affini. Per toglierci dall’imbarazzo una garetta al ribasso che ripulisce tutto. Come...

In principio fu il nome

In principio fu il nome. E’ sempre il dilemma del nome prima di ogni nascita. Dal dilemma al “Gustosino” il passo è stato breve: ci piace il cibo, ci piace giocare e ci piacciono…...